Stilllife.jpg

Croatina

La Croatina è un vitigno autoctono, a bacca nera, forma sferoidale regolare, con buccia di color turchino, spessa e coriacea, grappolo grande, conico allungato, alato di media compattezza, presente soprattutto nell'Oltrepò Pavese e nel Piacentino, in misura minore in Piemonte e in Veneto. Viene erroneamente confusa con la Bonarda Novarese e Piemontese. Ha una produzione abbastanza elevata ma altalenante, predilige terreni profondi, franco-argillosi limosi, calcarei. Le origini risalgono alla seconda metà dell'800. Ne parlano noti ampelografi, come Demaria e Leardi nel 1875, Di Rovasenda in un saggio del 1877 e Molon nel 1906. Etimologicamente legato alla Val d'Arda, valle di confine tra Parma e Piacenza, zona dei colli Piacentini. Vi sono evidenze della cultura della vite nella zona sin dai tempi della vesta Romana. Presente nell' Oltrepò Pavese - Rovescala sin dal Medioevo, la sua notevole resistenza all'oidio ne favorì la diffusione in tutto l'Oltrepò e nel Novarese.

 

Vai alla scheda del Montemirano